AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SeOLProgetto SISC
Ricerca in:
Ricerca

Ricerca Avanzata





AzioneTerzo caso positivo al Covid-19

Data 04/04/2020
Titolo Terzo caso positivo al Covid-19
Testo TERZO CASO POSITIVO AL COVID-19
IL MESSAGGIO DEL SINDACO ANGELO D’ANNA

Il Sindaco Angelo D’Anna: “Già attivati tutti i protocolli di sicurezza a garanzia della cittadinanza. Migliorano le condizioni degli altri due casi risultati positivi nei giorni scorsi. Invito tutti a non abbassare la guardia e rispettare le regole del distanziamento sociale”

_________________

Poco fa il Sindaco Angelo D’Anna, in un video messaggio ha comunicato alla cittadinanza che sul territorio comunale è stato accertato un ulteriore caso (il terzo)   positivo al Covid-19.
Trattasi di una persona anziana (circa90 anni) di sesso femminile già ricoverata in un Ospedale catanese.
Il Sindaco ha rassicurato la cittadinanza che già sono stati attivati tutti i protocolli di sicurezza a garanzia della cittadinanza. Inoltre ha fornito ulteriori notizie degli altri due casi risultati positivi nei giorni scorsi che adesso si trovano nelle proprie abitazioni sotto continuo controllo ed osservazione, in attesa di un altro tampone per verificare la negatività al Covid 19.
Infine ha lanciato un nuovo appello a rimanere a casa, a mantenere il distanziamento sociale ed uscire per casi di stretta ed urgente necessità.


 

AzioneAttivazione Centro Operativo Comunale

Data 04/04/2020
Titolo Attivazione Centro Operativo Comunale
Testo ATTIVAZIONE CENTRO OPERATIVO COMUNALE

DA LUNEDI’ 6 APRILE


Con Ordinanza firmata oggi sabato 4 aprile 2020 il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna,  per meglio fronteggiare l’ermergenza sanitaria derivante dal Covid – 19, ha attivato il Centro operativo Comunale.
L’Attivazione del COC entrerà in vigore da lunedì 6 aprile 2020. Le  attività di coordinamento e raccordo all’interno delle funzioni attivate e tra i singoli referenti, nonché i contatti con gli organi istituzionali interessati, faranno capo al Sindaco
Sono state attivate le seguenti funzioni: F3 – VOLONTARIATO  ,  (Le Associazioni di volontariato eventualmente coinvolte dovranno espletare la propria attività nei limiti imposti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con il provvedimento richiamato nella circolare della Prefettura di Catania prot. 35321 del 26/3/2020 e potranno avvalersi dei benefici normativi previsti dagli articoli 39 e 40 del DL 1/20189); F4 – MATERIALI E MEZZI; F7 – STRUTTURE OPERERATIVE LOCALI E VIABILITA’; F8 – TELECOMUNICAZIONI; F9- ASSISTENZA POPOLAZIONE
L’ubicazione del C.O.C. è stata fissata presso gli uffici di Via Callipoli 81, con sede operativa presso gli uffici comunali di Via Federico II di Svevia per il personale che dovrà espletare servizi di assistenza alla popolazione anche in presenza fisica.
L’orario di funzionamento sarà dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 19:00, sabato dalle ore 8:00 alle ore 13:00.
I contatti risultano essere:  numeri telefonici 800277844 (numero verde)  -  (numero mobile  3371603113 ) email comunegiarre.covid@gmail.com oppure salvatore.grasso@comune.giarre.ct.it
 

AzioneDocumento dei Sindaci del Distretto sanitario di Giarre inerente la tematica della sanità

Data 04/04/2020
Titolo Documento dei Sindaci del Distretto sanitario di Giarre inerente la tematica della sanità
Testo Ieri sera si è riunita in videoconferenza il comitato dei  Sindaci del Distretto Sanitario in presenza del Senatore della Repubblica Cristiano Anastasi (assente per altro impegno istituzionale il sindaco di Linguaglossa) per affrontare il tema della sanità del territorio nel periodo dell’emergenza Coronavirus.  A conclusione dell'incontro è stato redatto il seguente documento:

"Le Istituzioni riunite hanno rimarcato gravi carenze organizzative e rischi connessi all’impossibilità del sistema sanitario di fare fronte, adesso ed in prospettiva, a tutte le richieste di interventi che arrivano e che a giorni potrebbero acutizzarsi. 

Evidenziata dai partecipanti, anche la promiscuità in atto all’interno del P.O. di Acireale tra i pazienti Covid e non. Ciò avviene perché attualmente il reparto adibito ai pazienti positivi è attrezzato al terzo piano, il pronto soccorso al piano terra e la radiologia al piano sotterraneo del nosocomio, per cui gli spostamenti dei pazienti infetti avvengono attraverso aree comuni occupate da pazienti e dai loro familiari non Covid, determinando gravi rischi di contagio. 

I Sindaci ed il Senatore sono concordi nel pensare che in questa guerra si voglia sparare a salve quando sarebbero necessari mezzi e strumenti più idonei ed efficaci e sottolineano che occorre una immediata risposta ai bisogni sanitari del territorio, anche in termini di prevenzione rispetto alla situazione emergenziale in corso, ritenendo responsabili le istituzioni sovraordinate, qualora si verificassero carenze di posti letto, rispetto alle necessità del territorio. Anziché allestire ospedali in emergenza, occorre immediatamente programmare, in un’ottica di prevenzione dei futuri bisogni sanitari, l'apertura e l'allestimento del presidio ospedaliero di Giarre. 

Per questo motivo i rappresentanti delle Istituzioni locali reclamano una sollecita risposta, da parte delle Istituzioni regionali e della dirigenza dell’ASP, alla lettera inviata qualche giorno fa, circa la possibilità di riaprire ed attrezzare l‘ospedale di Giarre con il pronto soccorso ed attivare fino a 90 posti letto che potranno essere utilizzati dalla sanità pubblica nelle modalità che riterrà più opportune è più strategiche nell’organizzazione dell’emergenza covid-19 dei territori di Acireale e Giarre. 

L'ospedale di Giarre potrebbe accogliere infatti reparti più esposti a rischio contagio e traslocati da Acireale o, in alternativa, accogliere tutti i pazienti colpiti dal contagio. 

I Sindaci ed il Senatore chiederanno con urgenza una videoconferenza con la Presidenza della Regione e l’Assessorato Regionale alla Sanità in presenza della Direzione Generale dell’ASP per discutere di tale opportunità nell’interesse delle comunità rappresentate".

AzioneAvviso del comando di Polizia Locale: attenzione ai falsi incaricati

Data 03/04/2020
Titolo Avviso del comando di Polizia Locale: attenzione ai falsi incaricati
Testo

AVVISO DEL COMANDO DI POLIZIA LOCALE: ATTENZIONE ALLE TRUFFE, NESSUN INCARICATO DEL COMUNE STA DISTRIBUENDO MASCHERINE A DOMICILIO

Il Comando della Polizia Locale di Giarre segnala che nei giorni scorsi alcuni malintenzionati hanno suonando ai citofoni e ai campanelli delle abitazioni spacciandosi per incaricati del Comune impegnati nella distribuzione a domicilio di mascherine.

Si avvisa di diffidare di tali persone e di non aprire in nessun modo i cancelli e le porte di casa in quanto attualmente il Comune non sta effettuando alcuna distribuzione porta a porta di mascherine mentre per quanto riguarda il servizio "InComune per gli Anziani" o la consegna dei pacchi spesa derivanti dall'iniziativa "la spesa sospesa" sarà effettuata una preventiva telefonata di preavviso e modalità di riconoscimento.

Nel contempo si avvisa che il Comando Provinciale dei Carabinieri di CT ha stilato un vademecum per sensibilizzare la popolazione su alcuni accorgimenti da seguire per evitare di cadere vittima di raggiri da parte di soggetti senza scrupoli, che potrebbero approfittare delle fasce più deboli.

1) Non aprire la porta a sedicenti funzionari pubblici incaricati a somministrare il tampone per il coronavirus
2) Non aprire la porta a chi si presenta per eseguire disinfestazione delle abitazioni e dei condomini, o delle banconote
3) Non rispondere ad email o telefonate contenenti indicazioni sul Covid-19
4) Controllare i prezzi, in particolar modo negli acquisti on line di disinfettanti e materiale protettivo
5) Denunciare immediatamente truffe di ogni genere.

Per qualsiasi segnalazione i cittadini possono contattare il 112, sempre attiva 24 ore al giorno.

AzioneMODALITA’ DI  DIFFERENZIAZIONE DEI  RIFIUTI  A SEGUITO DELL’EMERGENZA COVID 19

Data 03/04/2020
Titolo MODALITA’ DI  DIFFERENZIAZIONE DEI  RIFIUTI  A SEGUITO DELL’EMERGENZA COVID 19
Testo MODALITA’ DI  DIFFERENZIAZIONE DEI  RIFIUTI 
A SEGUITO DELL’EMERGENZA COVID 19

Nei giorni scorsi,  l’ASP di Catania, a seguito dell’Ordinanza del Presidente della Regione Siciliana  n. 01/ref del 27/03/2020 ha definito le modalità speciali di gestione dei rifiuti urbani nel periodo dell’emergenza epidemiologica da virus Covid-19.
Pertanto, anche nel territorio comunale di Giarre, di concerto con la ditta IGM si sta procedendo nel modo seguente:
i rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria (utenze e rifiuti di tipo A) sono trattati e ritirati direttamente in condizione di sicurezza,  da ditta specializzata direttamente individuati dall’ASP;
Nelle abitazioni  dove soggiornano soggetti in permanenza domiciliare fiduciaria, quarantena con sorveglianza attiva, utenze e rifiuti di tipo A1, è sospesa la raccolta differenziata dei rifiuti dell’utenza.

Tutti i rifiuti domestici prodotti, indipendentemente dalla loro natura e compresi i fazzoletti, rotoli di carta e teli monouso, mascherine e guanti, sono considerati rifiuti indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti insieme. Gli stessi  dovranno essere rinchiusi con almeno due sacchetti, uno dentro l’altro, (o in numero maggiore in dipendenza dalla loro resistenza meccanica, possibilmente utilizzando un contenitore a pedale). I sacchi devono essere chiusi adeguatamente utilizzando guanti monouso, devono essere mantenuti integri e pertanto non devono essere schiacciati o compressi, si deve evitare l’accesso di animali di compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti contenenti i rifiuti. Il  ritiro viene effettuato tre volte a settimana, dalla ditta IGM nei giorni di Lunedì, Mercoledì, Venerdì  dalle ore 08.00 a seguire.
I rifiuti urbani prodotti dalla popolazione generale dove non soggiornano soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria (utenze e rifiuti di tipo B) continuano ad essere trattasi con le normali procedure di raccolta in vigore, senza variazione di calendario e senza interrompere la raccolta differenziata dei rifiuti.
A scopo cautelativo fazzoletti, rotoli di carta, mascherine e guanti utilizzati devono essere smaltiti nei rifiuti indifferenziati. Devono essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza meccanica. Si raccomanda di chiudere adeguatamente i sacchetti, utilizzando guanti monouso, senza schiacciarli con le mani, utilizzando legacci o nastro adesivo e di smaltirli con le procedure ad oggi in vigore.
L’Assessore all’Ecologia Santo Oliveri invita i cittadini giarresi a voler differenziare in maniera puntuale i rifiuti: “invito i nostri concittadini a voler maggiormente differenziare i rifiuti e ridurre al minimo indispensabile l’indifferenziato al fine di agevolare lo svolgimento del servizio di raccolta, che in questo periodo di emergenza risulta essere molto più complesso ed evitare l’eventuale formazione di micro discariche



AzioneAtto di indirizzo per individuazione beneficiari del Bonus Famiglia

Data 02/04/2020
Titolo Atto di indirizzo per individuazione beneficiari del Bonus Famiglia
Testo LA GIUNTA COMUNALE HA APPROVATO L’ATTO DI INDIRIZZO
PER L’INDIVIDUAZIONE DEI BENEFICIARI DEL  BONUS FAMIGLIA

La Giunta Comunale, riunitasi a fine mattinata, ha approvato alcune importanti delibere tra le quali l’atto di indirizzo al responsabile dei Servizi Sociali al fine dell’individuazione della platea dei beneficiari ex Ordinanza Protezione Civile n. 658 del 29.03.2020.
Pertanto l’erogazione del Bonus Famiglia avverrà secondo le seguenti modalità:
Avranno priorità di erogazione del bonus famiglia i  a) Nuclei familiari che hanno subito una perdita di entrate reddituali in conseguenza della sospensione obbligatoria dell’attività produttiva di ogni genere in base ai DPCM ed alle altre disposizioni contro il coronavirus ; b) i Nuclei familiari che hanno subito una perdita di entrate reddituali in conseguenza di licenziamento ( a causa della chiusura o della limitazione delle attività di cui alla precedente lettera a) di uno dei componenti, allorquando nel nucleo familiare medesimo non vi sia altra fonte di reddito ; c) i  Nuclei familiari che traevano fonte reddituale da attività saltuarie e occasionali rese impossibili dalle misure di distanziamento sociale;
In  caso di utenti percettori di altri contributi pubblici (ad es., reddito di cittadinanza, cassa integrazione, NASPI o altro) gli stessi potranno eventualmente beneficiare della misura, ma senza priorità, ed in particolare sarà tenuta in considerazione l’entità del contributo percepito e il carico familiare (presenza di minori e disabili, presenza di donne in stato di gravidanza) ;
La  proporzionalità nella concessione dei benefici (che verrà applicato anche ai fini dell’eventuale attribuzione del contributo a chi già gode di reddito e sussidio) sarà garantita  tenendo  conto del numero dei componenti il nucleo familiare, della presenza di minori, di donne in stato di gravidanza. Il criterio della proporzionalità;
Cosa molto importante, tutte le dichiarazioni prodotte ai sensi dell’art 11 DPR 445/2000 saranno verificate avvalendosi anche dell’accesso a banche dati;
La distribuzione dei buoni per ciascun nucleo beneficiario, che  non potrà superare l’importo mensile di € 350,00 , sarà calcolato e proporzionalmente ridotto in base al reddito in atto percepito (minore o maggiore di euro 6.000,00 annui) , secondo delle specifiche tabelle allegate alla delibera, fermo restando che le provvidenze economiche erogati a titolo di pensione o indennità di accompagnamento a soggetti disabili non vengono computate ai fini della determinazione del reddito familiare.
Con successive comunicazioni saranno fornite tutte le indicazioni inerenti le modalità di ritiro dei buoni spesa  e l’ Elenco degli esercizi commerciali ove è possibile effettuare gli acquisti.
Il commento del Sindaco Angelo D’Anna “abbiamo dato rapida attuazione ad un meccanismo che deve fornire aiuto a chi ne ha bisogno, adottando delle  linee guida immediatamente applicabili e  da avviare in pochi giorni. A questo si aggiungono  le altre iniziative di solidarietà attuate anche da associazioni di volontariato  per poter venire incontro a delle situazione di difficoltà generalizzate e garantire un minimo livello di sopravvivenza a chi si sta trovando in  notevole difficoltà economica.

“Fino ad oggi sono pervenute oltre 200 domande – ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali Dario Li Mura - alcune delle quali incomplete che stanno comportando un aggravio di lavoro per gli operatori. Invito quindi a compilare le autodichiarazioni in maniera completa ed allegare soprattutto una fotocopia del documento di riconoscimento al fine di render snello l’iter di concessione dei benefici e poter procedere celermente alla consegna dei buoni spesa”.


 

AzioneSospensione versamento dei Tributi Locali

Data 02/04/2020
Titolo Sospensione versamento dei Tributi Locali
Testo
APPROVATA LA  DELIBERA DI
SOSPENSIONE DEI TERMINI PER I VERSAMENTI DEI TRIBUTI LOCALI
( D.L. N. 18 DEL 17/03/2020)


La Giunta Comunale, con delibera  n. 48 di oggi giovedì 2 aprile 2020 ha approvato la presa d’atto della sospensione dei termini per i versamenti dei tributi locali di cui al DL n. 18 del 17 marzo 2020.
In particolare sono stati sospesi, fino al 30 giugno 2020, le scadenze a decorrere da marzo 2020, fissate da norme regolamentari dell’ente, relativamente al pagamento dei tributi locali, nonché a quelle relative a versamenti spontanei, avvisi bonari di pagamento, adempimenti tributari, fatti salvi i termini di prescrizione o nuove disposizioni legislative in materia ,quale misure misura di sostegno per i cittadini e imprese. Tale scadenze saranno comunicate con successivi atti.
Sono state differite  al 30 giugno 2020  i termini di pagamento degli avvisi di accertamento e solleciti di pagamento in essere senza applicazione degli  interessi o sanzioni per le scadenze relative al periodo considerato.
Inoltre è  stato dato preciso indirizzo all’Area Finanziaria di sospendere fino al 30 giugno 2020 la notifica degli avvisi di accertamento diretti al recupero dell'evasione tributaria, l’emissione di avvisi ordinari e suppletivi, atti di accertamento esecutivi di cui alla legge 160/2019, ingiunzioni di pagamento, atti di precetto, diffide ad adempiere, azioni  esecutive e cautelari, inviti o solleciti, salva diversa disposizione del Governo in materia di finanza e fiscalità locale (fatti salvi i termini di decadenza e prescrizione).
Infine sono  stati posticipati al 31/05/2020 l’invio degli avvisi di pagamento della Tosap e dell’ICP, rinviando al 30/06/2020 il termine ultimo per il pagamento.
Oltre all’adozione delle superiori determinazioni – ha dichiarato il Sindaco Angelo D’Anna – abbiamo chiesto al responsabile dei tributi comunali la possibilità di poter prevedere il   pagamento di alcune tasse, ad esempio occupazione di suolo pubblico per attività ristorativa o similari, solamente per il periodo lavorativo, defalcando dal conteggio totale il periodo di inattività dovuto all’attuale emergenza. Non appena ricevuto conferma provvederemo ad adottare  uno specifico  provvedimento in merito”


 

AzioneAvvio iniziativa "Spesa Sospesa"

Data 01/04/2020
Titolo Avvio iniziativa "Spesa Sospesa"
Testo ATTIVITA’ DI SOLIDARIETA’  “SPESA SOSPESA”
I SUPERMERCATI ACHE HANNO GIA' ADERITO 
I PRIMI INTERVENTI


Comincia a concretizzarsi l’iniziativa di solidarietà “#InComune SPESA SOSPESA”avviata dall’Amministrazione Comunale di Giarre rivolta alle famiglie in stato di bisogno derivante dall’emergenza sanitaria in atto.
Hanno già aderito i supermercati Bivona, Decò, Super Conveniente e Lidl ove è possibile comprare dei prodotti alimentari da lasciare in un carrello posto vicino alle casse.
L’elenco è in continuo aggiornamento e eventuali nuova adesioni possono essere comunicate all’indirizzo comunegiarre.famiglia@gmail.com
Tutti i  prodotti a fine giornata saranno ritirati dagli operatori sociali del Comune di Giarre  e distribuiti  alle famiglie bisognose individuate dal Servizio Sociale comunale e a quelle che hanno segnalato situazioni di difficoltà.
Già sono stati consegnati a cura del Comune  i primi pacchi spesa donati nei supermercati e da privati cittadini.

Il commento del Sindaco Angelo D’Anna e dell’Assessore Dario Li Mura: “Invitiamo gli altri supermercati presenti a Giarre ad aderire all’iniziativa Spesa Sospesa e comunicare la loro disponibilità. Nel contempo facciamo appello al senso di solidarietà di ogni cittadino per dare aiuto immediato  ai chi ne ha più bisogno e che in questo momento sta affrontando momenti  di difficoltà economica causati dall’emergenza sanitaria in atto”.
 

AzioneChiarimenti in merito alla dichiarazione per Bonus Famiglia

Data 01/04/2020
Titolo Chiarimenti in merito alla dichiarazione per Bonus Famiglia
Testo

CHIARIMENTI FORNITI DALL'ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI DARIO LI MURA IN MERITO ALLA DICHIARAZIONE PER IL BONUS FAMIGLIA:

"Considerati i caratteri di eccezionalità e temporaneità della misura nazionale data dall'emergenza alimentare dovuta all'isolamento sociale, la procedura può applicarsi anche senza il ricorso alla prova dei mezzi (Isee ecc.).
Avranno priorità le famiglie senza entrate reddituali che non percepiscono alcuna forma di sussidio e quelle con minori, disabili e donne in stato di gravidanza.
L'ISEE, la DSU e ogni altra documentazione che attesti quanto dichiarato - se allegati- possono però essere indicatori utili per definire celermente e in maniera precisa i bisogni della famiglia. La mancata allegazione di documenti quali ISEE e DSU non è in ogni caso causa di esclusione dal beneficio.
Gli uffici provvederanno comunque a controlli sulle banche dati.

AzioneIntegrazione autodichiarazione per Bonus Famiglia

Data 31/03/2020
Titolo Integrazione autodichiarazione per Bonus Famiglia
Testo Si pubblica in allegato un'ulteriore pagina ad integrazione del modulo di autodichiarazione da presentare per il Bons Famiglia.
"D'intesa con i funzionari del Servizio Sociale -  ha dichiarato l'Assessore dario Li Mura -  abbiamo aggiunto ulteriori  richieste di notizie da integrare con la prima pagina del modulo già pubblicato. Coloro i quali hanno già inviato l'autodichiarazione devono  presentare solamente la seconda pagina  mentre le nuove autodichiarazioni devono essere presentate su ambedue le pagine"
 

AzioneAmpliamento orario servizio InComune per gli Anziani

Data 30/03/2020
Titolo Ampliamento orario servizio InComune per gli Anziani
Testo Tenuto conto del buon funzionamento del servio di prossimità "INComune per gli anziani" riservato agli over 65 senza rete di paretela,  l'Assessorato alle Politich Sociali ha ampliato l'orario del servizio, aggiungendo la possibilità di poter telefonare, oltrechè di mattina da Lunedì a Venerdì  dalle ore 08.30 alle ore 14.00 anche nelle ore pomeridiane di Lunedì e Giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.30.

Vedere la locandina sottostante per conoscere le modalità di funzionamento del servizio

AzioneAVVISO DEL MINISTERO DELL'INTERNO PER FALSO VOLANTINO

Data 30/03/2020
Titolo AVVISO DEL MINISTERO DELL'INTERNO PER FALSO VOLANTINO
Testo

AVVISO DEL MINISTERO DELL'INTERNO PER FALSO VOLANTINO:

 Il Ministero dell'interno ha diramato una comunicazione per avvisare tutti i cittadini di un falso volantino trovato affisso negli androni dei palazzi e sui muri di alcune Città con il quale "Si invitano eventuali non residenti di questo edificio a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel loro domicilio di residenza".
Ciò è falso e le forze di Polizia invitano a fare attenzione perchè potrebbe essere l'astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle case in questo periodo di emergenza per covid 19.








 

AzioneAutodichiarazione per Bonus Famiglia

Data 30/03/2020
Titolo Autodichiarazione per Bonus Famiglia
Testo
EMERGENZA CORONAVIRUS:
ORDINANZA DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE N. 658 DEL 29 MARZO 2020
AUTODICHIARAZIONE  PER BONUS FAMIGLIA


L’Assessorato alle Politiche Sociali ha predisposto il modello di autodichiarazione da presentare al Comune di Giarre per ottenere, così come previsto dall’Ordinanza  n. 658 del 29/03/2020 del Dipartimento di Protezione Civile, i buoni spesa o  strumenti simili di erogazione  generi alimentari a chi si trova in stato di difficoltà attuale a seguito dell’emergenza Covid e che è privo di protezione sociale.

Il modello di autodichiarazione, da compilare secondo le disposizioni richiamate dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 può essere scaricato dal sito internet del comune di Giarre www.comune.giarre.ct.it/avvisi, dalla pagina social https://www.facebook.com/comunedigiarre/ oppure ritirato presso gli uffici comunali di via Federico II di Svevia o presso il Comando di Polizia Municipale di via Callipoli 81.

La domanda potrà essere prodotta a mezzo mail all’indirizzo comunegiarre.famiglia@gmail.com oppure consegnata a mano presso gli uffici comunali di via Federico II Di Svevia.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri: 3512408597 oppure 3512466933

“Trattasi della prima fase relativa dell’iter di erogazione del bonus per le famiglie di cui all’ordinanza protezione civile del 29 marzo scorso – hanno commentato il Sindaco Angelo D’Anna e l’assessore Dario Li Mura - . Una volta acquisite le autodichiarazioni si eseguiranno verifiche  e controlli delle dichiarazioni, individuazione  delle modalità  di erogazione dei buoni spesa e relativa distribuzione. Intendiamo procedere con la massima celerità per dare il necessario, seppur minimo sostegno a chi si trova in difficoltà a causa dell’emergenza  sanitaria attuale che sta impedendo a molti di poter svolgere la propria attività  lavorativa e che non è coperto da altre misure di protezione sociali”.


 

AzioneSPESA SOSPESA: colletta alimentare per le famiglie in stato di bisogno

Data 30/03/2020
Titolo SPESA SOSPESA: colletta alimentare per le famiglie in stato di bisogno
Testo EMERGENZA CORONAVIRUS: ATTIVITA’ DI SOLIDARIETA’  “SPESA SOSPESA” COLLETTA ALIMENTARE PER LE FAMIGLIE IN STATO DI BISOGNO


L’Amministrazione Comunale di Giarre nell’ambito delle varie iniziative rivolte alle famiglie in stato di bisogno derivante dall’emergenza sanitaria in atto che impedisce lo svolgimento della normale attività lavorativa,  ha avviato l’attività di solidarietà “#InComune SPESA SOSPESA”.
Grazie all’adesione di alcune catene di supermercati, il cui elenco trovasi in fase di continuo aggiornamento, Il cliente, dopo ave effettuato i propri acquisti, se vuole aderire compra dei generi alimentari in più, che lascia in un carrello posto vicino alle casse.
Tutti i  prodotti a fine giornata saranno ritirati dagli operatori sociali del Comune di Giarre  e distribuiti  alle famiglie bisognose individuate dal Servizio Sociale comunale e a quelle che hanno segnalato situazioni di difficoltà.

 Tale iniziativa fa seguito ad altra attività di solidarietà messa in atto dagli operatori del Mercato Ortofrutticolo che venerdì scorso hanno donato al Comune i prodotti invenduti a fine giornata per essere distribuiti alle famiglie bisognose.

Il Sindaco Angelo D’Anna ha commentato: “Confidiamo nella  disponibilità alla solidarietà di ogni cittadino per dare aiuto immediato  ai chi ne ha più bisogno e che in questo momento sta affrontando momenti  di difficoltà economica causati dall’emergenza sanitaria in atto.  Tale iniziativa si aggiunge ad altre attività poste in essere quali il servizio di prossimità per gli anziani Over 65 e l’acquisizione delle autodichiarazioni per l’erogazione del bonus famiglia”

Già fatto  accordo con alcuni supermercati  - ha dichiarato l’Assessore Dario Li Mura ove è già presente il servizio “spesa sospesa”  per dare aiuto a tanti nostri concittadini che si trovano a vivere in uno stato di nuovi bisogni emersi a seguito dell’attuale crisi. Colgo l’occasione per ringraziare gli operatori del mercato ortofrutticolo giarrese che hanno già messo a disposizione dell’Ente i prodotti invenduti


 

AzioneAccertati a Giarre due casi positivi al Covid-19

Data 30/03/2020
Titolo Accertati a Giarre due casi positivi al Covid-19
Testo
ACCERTATI DUE CASI POSITIVI DI CORONAVIRUS

Il Sindaco Angelo D’Anna: “situazione in costante monitoraggio da parte dell’ASP. Le famiglie e coloro che sono stati a contatto con le persone stanno già osservando l’isolamento. Invito ancor di più a rispettare le regole igienico sanitarie e uscire da casa solo per necessità”


Poco fa il Sindaco Angelo D’Anna, in un video messaggio ha comunicato alla cittadinanza che sul territorio comunale sono stati accertati due casi positivi al Covid-19.

Trattasi di due persone di sesso maschile, di età compresa tra tra 30 e 50 anni di cui uno ricoverato in Ospedale menrte  l’altro trovasi in fase di guarigione.

Il Sindaco ha rassicurato la cittadinanza che la situazione è costantemente monitorata dall’ASP e che le  famiglia e coloro che sono stati a contatto con le persone  stanno già osservando l’isolamento. A conclusione del messaggio  il Sindaco ha invitato a proseguire con il rispetto delle regole igienico sanitarie e ad attuare i comportamenti che sono stati prescritti dalle autorità governative, evitando soprattutto di  uscire da casa se non strettamente necessario.

Cliccare il seguente  link per  il video messaggio

https://youtu.be/f-v35CHs3bk

AzioneNuovo DPCM del 25/03/2020 attività commerciali consentite

Data 27/03/2020
Titolo Nuovo DPCM del 25/03/2020 attività commerciali consentite
Testo

E' entrato in vigore Giovedì 26 marzo 2020 il nuovo DPCM emanato il 25 marzo 2020 che modifica l'elenco dei codici di cui all'allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020.

Cliccare il link per visualizzare  il DPCM 25/03/2020  e il nuovo alleato 1

Azionei Sindaci del Distretto anno richiesto al Presidente Musumeci la riapertura dell'ospedale di Giarre

Data 26/03/2020
Titolo i Sindaci del Distretto anno richiesto al Presidente Musumeci la riapertura dell'ospedale di Giarre
Testo RICHIESTA  DEI SINDACI DEL DISTRETTO SANITARIO DI GIARRE
PER L’IMMEDIATO UTILIZZO DELL’OSPEDALE DI GIARRE
AL FINE DI  FRONTEGGIARE L’EMERGENZA SANITARIA COVID-19:


“I  sottoscritti Sindaci del Distretto Sanitario n.17, chiedono di tenere fortemente in considerazione sin da subito la possibilità di utilizzare i locali del P.O. di Giarre consapevoli che strumenti eccezionali permetteranno azioni tali da consentire il rapido reperimento delle risorse materiali ed umane necessari a predisporre i locali e garantirne il funzionamento in tempi ristretti e funzionali anche all'emergenza in essere”

_____________________________

          Il Comitato dei Sindaci del Distretto Sanitario di Giarre, composto da primi cittadini dei Comuni di Giarre, Riposto, Mascali, Fiumefreddo di Sicilia, Calatabiano, Piedimonte Etneo, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia, Sant’Alfio, Milo hanno inviato stamane una nota al Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, all’Assessore Regionale Ruggero Razza e al Direttore Generale dell’ASP 3 Maurizio Lanza ove viene richiesto di tenere fortemente in considerazione sin da subito la possibilità di utilizzare i locali del P.O. di Giarre per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19.
Nella superiore comunicazione inviata, i Sindaci  del Distretto,  nella consapevolezza che  il nostro territorio necessita di una struttura ospedaliera completa, sia per come già programmato dalla Regione Siciliana  negli ultimi due anni al fine di una riapertura del pronto soccorso e all’attivazione di un ospedale di base, ma anche di ambienti da attrezzare alla terapia intensiva e a quant’altro necessario per impegnare la nostra struttura ospedaliera come luogo da utilizzare sin da subito anche per il trattamento degli utenti affetti da COVID-19 fanno  presente che “….l’utilizzo della grandissima struttura del P.O. di Giarre può assicurare ampi spazi per l’emergenza in atto sia per il ricovero sia per il soggiorno di persone da porre in isolamento, in sostituzione degli sforzi che l’Amministrazione Regionale sta operando nel ricercare struttura di accoglienza in ambito alberghiero e ricettivo in genere”, fermo restando che “...gli ambienti adattati in situazione di emergenza potrebbero in ogni caso essere rifunzionalizzati al cessare della medesima secondo la destinazione ospedaliera prevista nel Piano Sanitario Regionale….”.

Proprio per tale motivo, conclude  la nota,  “…i Sindaci  richiedono  di tenere fortemente in considerazione sin da subito la possibilità di utilizzare i locali del P.O. di Giarre consapevoli che strumenti eccezionali permetteranno azioni tali da consentire il rapido reperimento delle risorse materiali ed umane necessari a predisporre i locali e garantirne il funzionamento in tempi ristretti e funzionali anche all'emergenza in essere”, sottolineando che  “presso l'ospedale sono in atto operative e funzionanti delle sale operatorie che possono essere immediatamente adibite a sale di terapia intensiva”.

In allegato la lettera inviata.
 

AzionePROROGA SOSPENSIONE SERVIZIO SOSTA A PAGAMENTO FINO AL 3 APRILE 2020

Data 25/03/2020
Titolo PROROGA SOSPENSIONE SERVIZIO SOSTA A PAGAMENTO FINO AL 3 APRILE 2020
Testo
PROROGA SOSPENSIONE SERVIZIO SOSTA A PAGAMENTO FINO AL 3 APRILE 2020

(25/03/2020) Si informa che la dita GIARRE PARCHEGGI, in ottemperanza a quanto contenuto nel DPCM del 22/03/2020 ha comunicato la proroga della sospensione del servizio sosta a pagamento fino al 3 aprile 2020.

AzioneINFOGRAFICA MISURE VALIDE FINO AL 3 APRILE

Data 25/03/2020
Titolo INFOGRAFICA MISURE VALIDE FINO AL 3 APRILE
Testo

AzionePROROGA CHIUSURA CIMITERI DI GIARRE E SAN GIOVANNI MONTEBELLO FINO AL 03/04/2020.

Data 25/03/2020
Titolo PROROGA CHIUSURA CIMITERI DI GIARRE E SAN GIOVANNI MONTEBELLO FINO AL 03/04/2020.
Testo PROROGA CHIUSURA CIMITERI DI GIARRE E SAN GIOVANNI MONTEBELLO FINO AL 03/04/2020.

Il Sindaco di Giarre Angelo D'Anna, con nota di oggi mercoledì 25 marzo ha disposto la proroga della chiusura dei cimiteri di Giarre e San Giovanni Montebello fino al 03/04/2020.
Rimane garantita l’assistenza per i servizi essenziali cimiteriali e funebri.

AzioneINFO  SU ATTIVITA’ COMMERCIALI CONSENTITE

Data 24/03/2020
Titolo INFO  SU ATTIVITA’ COMMERCIALI CONSENTITE
Testo INFO  SU ATTIVITA’ COMMERCIALI CONSENTITE
    
Al fine di  fornire chiarimenti e risposta  alle numerose richieste di informazioni giunte da operatori commerciali giarresi si elencano alcune notizie utili inerenti le attività commerciali consentite a seguito del DPCM 22 marzo 2020.

Così come indicato nell’apposita circolare emanata dal Ministero dell’Interno n. 1535/117 del 23/03/2020 (che si allega) “..il provvedimento del Governo del 22 marzo 2020 sospende fino al 3 aprile in primo luogo tutte le attività produttive industriali e commerciali, fatte eccezioni  per quelle indicate  nell’allegato 1 dello stesso decreto. Con riguardo alle attività commerciali tuttavia continuano ad operare le previsioni recate dal DPCM 11 marzo 2020 nonché dall’ordinanza del Ministero della Salute del 20/03/2020. Inoltre le attività produttive sospese possono continuare a svolgersi se organizzate secondo modalità a distanza o lavoro agile..”
Vedi allegato 1
Vedi Circolare 
Il DPCM dell11 marzo 2020 ha disposto la chiusura, fino al 25 marzo, prorogato al 3 aprile, su tutto il territorio nazionale, di tutte le attività di ristorazione (bar, pub, pizzerie, ristoranti, pasticcerie, gelaterie etc.) e di tutti i negozi, tranne quelli delle categorie espressamente previste e pertanto consentite le attività di negozi di prodotti alimentari, le farmacie, le parafarmacie, le edicole, le tabaccherie, i bar e punti di ristorazione nelle aree di servizio stradali e autostradali e i negozi di commercio al dettaglio o di servizi alla persona elencati negli allegati 1 e 2 dello stesso decreto.
Di seguito gli allegati 1 e 2.

AzioneUlteriori nuove disposizioni per fronteggiare emergenza Coronavirus

Data 23/03/2020
Titolo Ulteriori nuove disposizioni per fronteggiare emergenza Coronavirus
Testo In data 22 marzo 2022 sono stati emanati ulteriori provvedimenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale.

In particolare è stato emessa un?ordinanza congiunta tra Ministero della salute e Ministero dell'Interno pubblicata sulla G.U. Serie Generale , n. 75 del 22 marzo 2020  con la quale si dispone cone ffetto immediato e su tutto il territorio nazionale il divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. 

Nella stessa giornata del 22 marzo 20022 è stato emesso un nuovo DPCM pubblicato sulla GU serie generale n. 76 del 22/03/2020   con la quale sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali ad eccezzione di quelle elencate nell'allegato  1 al decreto .

Le imprese le cui attività sono sospese per effetto del citato DPCM devono completare le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione delle merci in giacenza.
 

AzioneSospensione mercato del Contadino

Data 21/03/2020
Titolo Sospensione mercato del Contadino
Testo Il Sindaco di Giarre Angelo D'Anna, a seguito dell'ordinanza del Presidente della Regione Sicilia n. 6 del 19/03/2020 ha disposto con nota del 20 u.s. l'immediata sospensione del Mercato del Contadino che si tiene ogni domenica in Piazza Immacolata fino al superamento della fase emergenziale Covid-19.



 

AzioneNuove Disposizioni per emergenza Coronavirus

Data 21/03/2020
Titolo Nuove Disposizioni per emergenza Coronavirus
Testo in data 19 e 20 marzo sono state emesse varie ordinanze, sia a livello nazionale che  regionale per contenere e fronteggiare l'emergenza Coronavirus.

Infatti il Ministero della  Salute, con ordinanza del 20  marzo ha disposto
a)  il divieto di accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;
b) il divieto di  svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto. Tale disposizione non è valida per la regione Sicilia in quanto il Presidente Musumeci, con ordinanza del 19 marzo ha disposto  il divieto della  pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale;
c) la chiusura di tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consiunarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;
d) nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci con Ordinanza n. 6 del 19 marzo 2020 ha disposto che 
1) Le uscite per gli acquisti essenziali, ad eccezione di quelle per i farmaci, vanno limitate ad una sola volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare.
2) E’ vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale.
3) Gli spostamenti con l’animale da affezione, per le sue esigenze fisiologiche, sono consentiti solamente in prossimità della propria abitazione.
4) E’ interdetta la fruizione delle aree a verde pubblico e dei parchi-gioco.
5) E’ inibito l’ingresso nel territorio comunale ai venditori ambulanti al dettaglio provenienti da altri Comuni.
6)  E’ disposta la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, fatta eccezione per le farmacie di turno e le edicole.
7) Nelle rivendite di tabacchi è vietato l’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco.
8) Nei mezzi del trasporto pubblico urbano è consentito l’accesso ai passeggeri nella misura massima del 40% dei posti omologati e, comunque, garantendo il rispetto della distanza minima di un metro tra gli stessi.

Con la sujccessiva ordinanza, la n. 7 del 20 marzo 2020 il Presidente della regione Sicilia ha emanato ulteriormente disposizioni, anche nei confronti di chi Chiunque sia entrato in Sicilia dalla data del 14 marzo 2020 disponendo  ha l’obbligo di:
a) registrarsi sul sito internet www.siciliacoronavirus.it, compilando integralmente il modulo informatico previsto; rendere immediata dichiarazione attestante la presenza nell’Isola (comunicandone compiutamente l’indirizzo) al proprio Medico di Medicina Generale o al Pediatra di Libera Scelta, al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale competente per territorio nonché al proprio Comune di residenza o domicilio (i residenti a Giarre devono scrivere al seguente indirizzo  comunegiarre.prevenzione@gmail.com
 b) permanere in isolamento obbligatorio presso la propria residenza o domicilio, adottando una condotta improntata al distanziamento dai propri congiunti e/o coabitanti, curando di areare più volte al giorno i locali dell’abitazione.
c) I soggetti in isolamento non possono ricevere visite. E’ ammesso soltanto l’accesso di badanti e personale sanitario, a condizione che vengano adottate tutte le precauzioni e le cautele utili a evitare il contagio.
d) I soggetti in isolamento sono sottoposti a tampone rinofaringeo a ridosso della conclusione del termine di quarantena.

AzioneElenco esercizi commerciali che effettuano consegne a domicilio

Data 20/03/2020
Titolo Elenco esercizi commerciali che effettuano consegne a domicilio
Testo ELENCO ATTIVITA' COMMERCIALI CHE EFFETTUANO CONSEGNA GRATUITA A DOMICILIO BENI DI PRIMA NECESSITA'

(20/03/2020) E' già stato predisposto un primo elenco provvisorio di esercizi commerciali che effettuano consegne a domicilio gratuite di beni di prima necessità.
Si ricorda che è possibile manifestare la propria disponibilità inviando una mail all'indirizzo giarre.comunicazione@gmail.com oppure un messaggio su questa pagina facebook indicando ragione sociale, tipologia del prodotto, indirizzo, numero di telefono ed eventuali casella di posta elettronica.

Cliccare i seguenti i link per visualizzare l'elenco :

http://www.comune.giarre.ct.it/informazioni/ELENCOCONSEGNAADMICILIO.aspx