AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SeOLProgetto SISC
Ricerca in:
Ricerca

Ricerca Avanzata





AzioneAssegnati al Comune beni immobili confiscati - Richiesta assegnazione beni mobili

Data 18/07/2018
Titolo Assegnati al Comune beni immobili confiscati - Richiesta assegnazione beni mobili
Testo

TRASFERIMENTO AL PATRIMONIO INDISPONIBILE DEL COMUNE DI GIARRE
 DI BENI IMMOBILI CONFISCATI ALLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA

 FIRMATA ULTERIORE ADESIONE PER ASSEGNAZIONE DI  BENI MOBILI CONFISCATI


 Sono pervenuti nei giorni scorsi due Decreti, emessi il 12 luglio 2018 dall’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, di assegnazione e trasferimento  al patrimonio indisponibile del  Comune di Giarre  di terreni e di un immobile confiscati a seguito dell’esecutività di una Sentenza della Corte di Cassazione del 7 giugno 2016.
In particolare trattasi di beni ubicati nella zona collinare di Giarre e consistenti in terreni per complessivi  mq 7.919 confiscati nella quota di 1/2;  di un immobile per complessivi mq 51 e vani 2,5 confiscato nella misura di 1/2 e di altri porzioni di terreni confiscati nella misura di 3/60 e 9/54.
Detti beni sono stati assegnati al Comune di Giarre a seguito di una Delibera di Giunta Comunale n. 141 del 29/12/2017 con la quale è stata approvata un’apposita manifestazione di interesse da parte dell’Amministrazione Comunale di Giarre per l’acquisizione di beni ai fini di un’utilizzazione per finalità sociali.
IL Sindaco Angelo D’Anna ha così commentato: “L’Amministrazione Comunale ha voluto avvalersi delle opportunità fornite dalla legislazione vigente per destinare beni confiscati ai fini di utilità sociale e contribuire a dare attuazione ad  un principio di legalità”.
Gli step successivi riguarderanno la consegna formale dei beni a conclusione della definizione delle procedure inerenti la divisione dei cespiti, una relazione sullo stato di attuazione della procedura e la definitiva deliberazione della Giunta Comunale di specificazione dell’utilizzo del bene confiscato.
Inoltre, nella giornata odierna, il Sindaco ha anche firmato un richiesta di accesso alla specifica piattaforma per ottenere l’assegnazione di beni mobili confiscati alla criminalità organizzata.
Mediante tale procedura – ha dichiarato il Sindaco Angelo D’Anna – intendiamo procedere per acquisire nel patrimonio del Comune beni mobili quali autocarri, automobili, mezzi movimento terra etc,  per destinarli ad un uso quotidiano al servizio della Città”.

        
 

AzioneDichiarato il dissesto finanziario del Comune di Giarre

Data 12/07/2018
Titolo Dichiarato il dissesto finanziario del Comune di Giarre
Testo DICHIARATO  IL DISSESTO FINANZIARIO DEL COMUNE DI GIARRE

   Con Deliberazione n. 52 dell’11 luglio 2018 il Consiglio Comunale (12 voti favorevoli e 3 astenuti) ha dichiarato il dissesto Finanziario del Comune di Giarre ai sensi dell’art. 246 del T.U.E.L.
A tale conclusione finale si è giunti alla fine di una lunga seduta di Consiglio Comunale appositamente convocata per adempiere a quanto  richiesto dall’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali dalla Regione Siciliana con specifica nota del 6 luglio 2018, quale adempimento consequenziale al Dispositivo di Sentenza n. 140 del 13 giugno 2018 con il quale la Corte dei Conti di Roma, Sezioni Riunite in sede Giurisdizionale, ha rigettato il ricorso in opposizione proposto dal Comune di Giarre avverso la Sentenza sezione regionale della Corte dei Conti con la quale era stato accertato il venir meno dei presupposti del riequilibrio finanziario, il grave e reiterato mancato rispetto degli obiettivi intermedi fissati con il piano di riequilibrio approvato nel 2014 e assegnato un termine per formalizzare la delibera di dissesto.
La seduta è iniziata con la lettura della relazione del Dirigente Finanziario, funzione esercitata ad interim dal Segretario Generale e della relazione del Collegio dei Revisori dei Conti.
Successivamente è stata votata la sospensione dei lavori (dalle ore 21.45 alle ore 22.00) onde consentire ai consiglieri comunali di valutare dette relazioni atteso che non risultavano allegate alla proposta di deliberazione.
Alla ripresa dei lavori consiliari, seguiti da un folto pubblico, si sono susseguiti vari interventi dei consiglieri comunali ove è stata messa in evidenza la necessità di dover votare tale atto, dotato di pareri favorevoli tecnico, contabile e della relazione Collegio dei Revisori dei Conti,  atteso le precise indicazioni fornite dai vari organi superiori, pena la nomina di un Commissario ad Acta per provvedere in tal senso.
Duro il discorso del Sindaco, effettuato prima della votazione, che ha messo in evidenza l’anomalia delle procedure in quanto è stato preso a riferimento un piano di riequilibrio, adottato nel gennaio del 2014, successivamente rimodulato nel mese di Settembre 2016 con un altro piano di riequilibrio e fino ad oggi non ancora preso in esame dai competenti organi Ministeriali e rilevato  anche che è stata richiesta l’adozione dell’avvio delle procedure di dissesto in assenza delle motivazioni che ancora devono essere depositate   dalle sezioni riuniti della Corte dei Conti a supporto del dispositivo di Sentenza  emesso nei giorni scorsi di rigetto del ricorso presentato dal Comune di Giarre avverso la Sentenza della sezione regionale della Corte dei Conti. Infine il Sindaco, riprendendo delle dichiarazioni dei giorni scorsi ha ribadito l’azione svolta dal “partito del dissesto” individuato in chi in questi anni giornalmente ha inviato missive alla Corte dei Conti tendenti a screditare le relazioni che l’Ente trasmetteva o a richiedere procedure urgenti per l’adozione degli atti propedeudici al dissesto e ha assicurato la volontà di voler continuare nella sua azione amministrativa.
Alla fine degli interventi  la votazione della proposta di delibera  con 12 voti favorevoli e tre astenuti (i consiglieri Finocchiaro, Caltabiano, Castorina).


_______________________________________________________
R. Gullotta (tessera n. 134035)
Informazione e Comunicazione
 

AzioneIl Sindaco scrive alla Commissione Regionale Sanità per ripristino Pronto Soccorso

Data 10/07/2018
Titolo Il Sindaco scrive alla Commissione Regionale Sanità per ripristino Pronto Soccorso
Testo LETTERA DEL SINDACO DI GIARRE ALLA COMMISSIONE REGIONALE SANITA’, (E PER CONOSCENZA) AL PRESIDENTE DELLA REGIONE E ALL’ASSESSORE REGIONALE DELLA  SALUTE.

     Il Sindaco di Giarre  Angelo D’Anna, con PEC di ieri lunedì  9 luglio, ha inviato una nota, indirizzata alla Commissione Regionale “Salute, Servizi Sociali, e Sanitari”, e per conoscenza al Presidente della Regione On. Nello Musumeci e all’Assessore Regionale della Salute Avv. Ruggero Razza, con la quale, ripercorrendo  le motivazioni sostenute negli anni dai Sindaci del Distretto Sanitario di Giarre a supporto della necessità del ripristino del Presidio Ospedaliero con annesso Pronto Soccorso, invita i componenti della Commissione a disporre un sopralluogo presso la struttura di via Forlanini, per constatare  la presenza di tutti gli elementi di coerenza con il Decreto Ministeriale “Balduzzi” al fine di esprimere parere favorevole sulla nuova rimodulazione della rete ospedaliera proposta dal Governo Regionale presieduto dall’On. Nello Musumeci, che prevede appunto la presenza di un ospedale di base e il ripristino del Pronto Soccorso

Infatti, nella missiva, il Sindaco di Giarre, nella qualità di Presidente dell’Assemblea dei Sindaci del Distretto Socio Sanitario,  “….nel sostenere che la presenza  dell’Ospedale e del Pronto Soccorso garantirebbe al nostro territorio di rispondere  alle esigenze di sanità”,  comporterebbe anche  di ridurre .la pressione sul Presidio Ospedaliero di Acireale che ….. mostra come la maggior parte dei casi di malasanità sia correlato ad un eccessivo numero di accessi in rapporto al dimensionamento e alle risorse umane disponibili non riuscendo ad offrire servizi sanitari di qualità ad un comprensorio che riunito supera i 230 mila residenti”

Inoltre il Sindaco evidenzia la necessità e l’urgenza dei Sindaci, nella qualità di rappresentanti istituzionali del territorio, di garantire e tutelare la popolazione del Distretto Sanitario giarrese che raggiunge una composizione di 120 mila unità nel periodo estivo tenuto conto della forte vocazione  turistica del territorio dovuta alla presenza di 14 km di coste, del porto turistica  di Riposto, delle stazioni sciistiche sul versante nord – est dell’Etna e, nel periodo scolastico, di circa 8.500 studenti pendolari concentrati su Giarre e Riposto.

La lettera continua con l’elencazione dei vari dossier presentati negli anni a supporto delle motivazioni di ripristino del Pronto Soccorso, con l’indicazione dei vari servizi e strutture in atto presenti nel presidio ospedaliero e degli interventi finanziari già messi in atto dall’attuale Governo Regionale.

Il Sindaco D’Anna conclude la missiva evidenziando “..la forte esigenza di sanità del territorio, la presenza di tutti gli elementi di coerenza con il Decreto Ministeriale Balduzzi...”  invitando la commissione “.. a disporre un sopralluogo presso il P.O. così come lo scoro 19 luglio 2016..” e fornendo nel contempo ampia disponibilità a partecipare in audizione ad una riunione della stessa Commissione.

 In allegato  la lettera del Sindaco di Giarre inviata in qualità di Presidente dell’Assemblea dei Sindaci del Distretto.



_______________________________________________________
R. Gullotta
Informazione e Comunicazione
 Comune di Giarre ( L. 150/2000)
 

 

AzioneDisservizio idrico zona San Leonardello, Carrubba, Trepunti

Data 10/07/2018
Titolo Disservizio idrico zona San Leonardello, Carrubba, Trepunti
Testo Si avvisa che il disservizio idrico in atto da stamane nelle frazioni di San Leonardello, Carrubba e Trepunti è causato da un problema elettrico ad una pompa di sollevamento di un fornitore privato. Lo stesso sta provvedendo in tempi rapidi alla riparazione del guasto che consentirà il ripristino normale del servizio

AzioneComunicazione del Sindaco su nota regione Sicilia per avvio procedure di dissesto

Data 09/07/2018
Titolo Comunicazione del Sindaco su nota regione Sicilia per avvio procedure di dissesto
Testo COMUNICAZIONE DEL SINDACO
 SU NOTA ASSESSORATO AUTONOMIE LOCALI
 PER  AVVIO PROCEDURE DISSESTO FINANZIARIO GIARRE


Giarre 09/07/2018


Il partito del dissesto è in campagna elettorale da tempo, come se il default non riguardasse, prima di tutto, la popolazione”. Il sindaco di Giarre, Angelo D’Anna, replica a chi, nelle ultime 48 ore, continua a polemizzare sulla nota dell’assessorato alle Autonomie locali e sulle tempistiche della comunicazione da parte del primo cittadino, senza per un momento fermarsi a pensare chi abbia causato questo stato delle cose. “Chi oggi accusa il sottoscritto e questa amministrazione, negli anni passati - afferma il sindaco - di certo, non era estraneo alla vita politica giarrese, eppure è rimasto a guardare mentre si formava il grosso buco di bilancio, mentre si effettuavano spese allegre, mentre il debito gonfiava. Sono gli stessi che, mentre gli uffici e io personalmente stiamo lavorando per tentare fino all’ultimo di evitare il dissesto, stanno gettando benzina sul fuoco, dimostrando palesemente il disamore nei confronti della nostra comunità. Non si spiegherebbe diversamente che si continui a parlare di bon ton istituzionale - tra l’altro perfettamente rispettato - piuttosto delle soluzioni da mettere in atto per bloccare la delibera di dissesto”.

D’Anna entra nel merito dell’arrivo della nota da parte della Regione, rispondendo alle polemiche di chi ha evidenziato come il sindaco non avesse avvisato gli altri organi istituzionali. 
È una polemica sterile e vuota - continua il sindaco: abbiamo ricevuto la nota il venerdì alle 12,56, quasi a chiusura degli uffici. Il documento è stato recapitato al Protocollo,  e agli uffici finanziari dove il sindaco si trovava per motivi istituzionali. Dall'intestazione si evinceva che diversi erano i destinatari compresi gli altri organi di competenza in indirizzo, tra cui il presidente del Consiglio e i consiglieri comunali.  Mi premeva comunicare le novità alla cittadinanza e la volontà di non cedere alle pressioni palermitane - precisa D’Anna. Evidentemente, c’è chi continua a perdere di vista l’obiettivo principale, Giarre e i suoi abitanti, scatenando inutili polemiche con l’unico dopo di agitare le acque”.

Polemiche alle quali il sindaco non vuole dare seguito.
Il tempo a nostra disposizione è poco - afferma D’Anna - e occorre usarlo al meglio per impugnare questo provvedimento che, come già detto, penalizzerebbe in modo eccessivo Giarre che, negli ultimi anni, ha dimostrato di poter emergere dal disastro finanziario creato negli anni passati. Per questo continueremo ad alzare la voce, cercando fino all’ultimo di fare valere le nostre ragioni”.
 

AzioneGuasto elettrico pozzo passo cavallo

Data 06/07/2018
Titolo Guasto elettrico pozzo passo cavallo
Testo GUASTO POMPE ELETTRICHE POZZO PASSO CAVALLO: PROPABILI DISSERVIZI IDRICI.

  Si informa che stamane si è verificato un guasto elettrico nel pozzo "passo cavallo" che ha provocato la momentanea disattivazione delle tre pompe elettrica utilizzate per il sollevamento dell'acqua. Ciò potrebbe causare  dei disservizi nell'erogazione dell'acqua potabile in quanto risulta impossibile rifornire il serbatoio centrale che è utilizzato per rifornire principalmente le frazioni di Macchia e San Giovanni Montebello oltre l'intero territorio comunale. Sono già stati attivati gli interventi di riparazione e si è un attesa di notizie circa i tempi di riparazione del guasto. Ulteriori informazioni saranno fornite sempre su questa pagina

Azioneintervento del Sindaco su avvio procedure dissesto finanziario

Data 06/07/2018
Titolo intervento del Sindaco su avvio procedure dissesto finanziario
Testo Giarre 06/07/1964 

Nota dell’assessorato delle Autonomie locali e della Funzione pubblica pervenuta oggi  alle 13.00, con cui si conferma l’avvio della procedura di dissesto per il Comune di Giarre.  

Interviene il sindaco D’Anna.

“Il nostro ricorso, seppur fondato, non è stato accolto - dichiara il sindaco.  Questo ci rammarica, per quanto ce lo aspettassimo. Lascia sorpresi invece - sottolinea - come si possa ricevere una nota da parte dell’assessorato regionale quando ancora attendiamo di conoscere le motivazioni sulla quale si basa la conferma  dell'ordinanza sul dissesto da parte della Suprema Corte dei Conti. Motivazioni sulle quali avremmo potuto avanzare alcuni ulteriori ragionamenti.  E invece, il dipartimento regionale non solo non attende le motivazioni ma dà al Comune il termine ristrettissimo di dieci giorni per adempiere alla delibera, per adottare i provvedimenti e dichiarare, dunque, il dissento”.

D’Anna sottolinea la strana tempistica che ha portato l’assessorato ad accelerare sulla questione. “Sorprende ancor di più - riferisce il sindaco - la celerità dell’iter procedimentale che lascia pensare che vi sia una longa manus che abbia spinto verso la dichiarazione del dissesto. Qualcuno che  evidentemente non vuole bene a Giarre, che accelera i percorsi”.

Dissesto o meno, il lavoro dell’amministrazione non si fermerà. “Gli uffici sono al lavoro - assicura D’Anna -  e faremo valere la fondatezza delle nostre ragioni in tutte le sedi preposte. Questa comunità non merita un provvedimento di questo genere, soprattutto alla luce del grande lavoro fatto in questi due anni, che ha prodotto sensibili miglioramenti nello stato delle finanze del Comune. Abbiamo rimodulato il piano di riequilibrio proprio alla luce di queste economie, ma attendiamo ancora che venga analizzato dagli organi preposti, eppure sono stati inseriti i miglioramenti sostanziali che siamo riusciti a ottenere non senza fatica e impegno. Se il dissesto sarà inevitabile, mi auguro che chi di dovere vada in profondità per capire a causa di chi e perché si è arrivati a questo punto”. 
 

AzioneAvvio secondo ciclo servizio di disinfestazione e derattizzazione

Data 02/07/2018
Titolo Avvio secondo ciclo servizio di disinfestazione e derattizzazione
Testo
Così come preannunciato dal Sindaco Angelo D'Anna nel corso della seduta di Consiglio  Comunale del  25 giugno 2018 in risposta ad un intervento preliminare del cosigliere Giuseppe Leotta, Si informa che nei giorni 3, 4 e 5 luglio 2018 sarà effettuato il secondo ciclo di disinfestazione e derattizzazione del territorio giarrese. Si inizierà dalla zona ad Ovest della Città cioè  Viale Don Minzoni  (parte alta), Macchia, San Giovanni Montebello fino al completamento di tutto il territorio .

AzioneAvvio pulizia caditoie acque piovane

Data 02/07/2018
Titolo Avvio pulizia caditoie acque piovane
Testo AVVIO PULIZIA CADITOIE
 
 
 
 
Su sollecitazione dell’Amministrazione Comunale, Sabato scorso la ditta Dusty, come da capitolato d’appalto, ha avviato i lavori di pulizia delle grate scolo acqua piovane, che a seguito delle avverse condizioni metereologiche dei giorni scorsi, necessitavano di manutenzione e pulizia.
Gli interventi da effettuare riguardano tutte le caditoie presenti sul territorio è già sono state pulite quelle in via   Delle Rose, Via P. Di Piemonte, via L. Orlando, viale Don L. Sturzo, Viale Libertà e Viale delle Provincie.
Così come dichiarato dal Sindaco Angelo D’Anna, si cercherà di “ aumentare ed allargare sempre più le attività di prevenzione e di pulizia concordando con la ditta Dusty ,che in questa fase sta lavorando la dove si  ravvisa maggiori esigenze,  strade a più alta  probabilità di impatto in caso di precipitazioni
 
 
_______________________________________________________
R. Gullotta (tessera n. 134035)
Informazione e Comunicazione


 

AzioneNota del Sindaco in merito al ricorso al TAR avverso la nomina del cdA Consorzio di Depurazione

Data 30/06/2018
Titolo Nota del Sindaco in merito al ricorso al TAR avverso la nomina del cdA Consorzio di Depurazione
Testo Sarà l’occasione per dimostrare come l’azione posta in essere in relazione alla  nomina del Cda del Consorzio di depurazione sia stata dettata dal buon senso e dalla volontà di rendere più efficiente il consorzio” Il sindaco di Giarre, Angelo D’Anna, non usa mezzi termini dopo la decisione da parte dell’amministrazione mascalese, di ricorrere al Tar, come riportato su Gazzettinoonline. La nomina del Cda è stata fatta dall’assemblea dei soci - dichiara il primo cittadino del comune ionico - lo scorso 11 maggio ed erano presenti tutti e cinque i sindaci soci, compreso il collega Messina”. 

Il Sindaco ripercorre le tappe che hanno portato alla nomina del nuovo consiglio di amministrazione evidenziando come i sindaci di Mascali, Riposto e Sant’Alfio avessero preferito prorogare il cda uscente, mentre i comuni di Giarre e Fiumefreddo rinnovarne una parte, due componenti su tre, in modo da garantire da una parte la continuità e dall’altra dare alla guida del Consorzio nuove competenze e una maggiore circolazione delle informazioni  spesso patrimonio di pochi.

“Per la presidenza abbiamo nominato Gianluca Longo, un ingegnere idraulico dal curriculum impeccabile - afferma D’Anna -l'altro componente, l'ing. Giuseppe Grasso, scegliendo di confermare l'avv. Giovanni Spada. I due membri del Cda sostituiti erano anch'essi ingegneri. Le nostre scelte sono collegiali e fatte tenendo presente esclusivamente l’interesse collettivo e la necessità di efficientare il servizio. Leggeremo le carte per vedere su cosa si baserà il ricorso che si intende presentare al Tar - continua - consapevoli di aver agito nell’interesse dei cittadini e dell’ambiente”.

Il Sindaco spiega anche come, prima dell’assemblea che ha nominato il consiglio di amministrazione, si siano svolti diversi incontri informali ai quali però non erano invitati alcuni comuni, nonostante lo avesse sollecitato. “Forse il sindaco di Mascali era certo di avere un rappresentante nel Cda - continua - a prescindere dalle valutazioni e dalle scelte degli altri rappresentanti dei Comuni consorziati".

Dei cinque comuni che compongono il consorzio, Giarre è il più popoloso e detiene sin dalla costituzione il 43% delle quote, Riposto il 23%, Mascali 16%, Fiumefreddo il 15%, Sant’Alfio il 3%. Ed anche se si ridistribuissero le quote in funzione dell'attuale popolazione residente Giarre avrebbe il l41%, Riposto il 22%, Mascali il 21%, Fiumefreddo il 14%, Sant'Alfio il 2%.

Il Sindaco Angelo D’Anna interviene anche sulle poco velate insinuazioni del primo cittadino di Mascali in relazione alla situazione debitoria del Comune di Giarre nei confronti del consorzio. “Noi i debiti li abbiamo trovati - dice il sindaco. La mia amministrazione ha sempre chiesto chiarezza sui conti; quando mi sono insediato il pagamento delle bollette sulla depurazione era fermo al 2011. Mi sono adesso messo in regola e, nonostante le tante difficoltà, il Comune ha versato al Consorzio delle somme, ma siamo in attesa di un piano di rientro che chiediamo da tempo  Le insinuazioni  non aiutano i rapporti tra istituzioni e la collaborazione tra enti, che ritengo fondamentale, ma d’altronde, questo ha tutte le sembianze di un'azione politica che non tiene presente le esigenze dei cittadini. Giarre, al contrario, si pone sempre secondo una logica collaborativa. Abbiamo sempre lavorato in sinergia con i Comuni e ci auguriamo di poter collaborare anche con quello di Mascali.

In ogni caso - conclude il primo cittadino giarrese - comporremo la questione specifica nelle aule di giustizia: siamo convinti di avere ragione. Sarà anche occasione per definire la situazione debitoria, capire come sia stato creato il debito e di chi siano le responsabilità”.
 

AzioneIncontro con le Cooperative Sociali e info su pagamento servizio raccolta rifiuti

Data 29/06/2018
Titolo Incontro con le Cooperative Sociali e info su pagamento servizio raccolta rifiuti
Testo IL SINDACO DI GIARRE ANGELO D’ANNA E L’ASSESSORE VINCENZA ROSANO INCONTRANO LE COOPERATIVE SOCIALI
Il Sindaco D’Anna: “Siamo in grado di poter pagare tutto il secondo trimestre 2017- e, non appena sarà completato l’iter di proroga della tesoreria comunale, provvederemo all’emissione dei mandati di pagamento”.
 
PREVISTI PAGAMENTI ANCHE  PER LA DITTA CHE GESTISCE
IL SERVIZIO DI RACCOLTA RACCOLTA RIFIUTI
 
Abbiamo sbloccato i pagamenti - precisa il Sindaco D’Anna - e ci appelliamo al senso di responsabilità della ditta che svolge il servizio nonché dei lavoratori affinché, date queste importanti novità, lo sciopero indetto per il prossimo lunedì 2 luglio possa essere revocato.
 
Schiarite nei rapporti con le cooperative sociali. Infatti ieri, il sindaco Angelo D’Anna, insieme all’assessore ai Servizi Sociali Vincenza Rosano e al dirigente Maurizio Cannavò, ha incontrato i rappresentanti di diverse cooperative che prestano servizio per conto del Comune nel delicato settore dei Servizi sociali, agli anziani e ai disabili, per rassicurarli sul pagamento degli arretrati e spiegare quali intoppi hanno provocato i ritardi, che hanno avuto effetto anche nell’erogazione puntuale degli stipendi ai dipendenti.
Il sindaco si è soffermato con i rappresentanti delle cooperative sociali anche per illustrare la delicata situazione finanziaria dell’Ente e quello che potrebbe accadere se il dissesto dovesse essere confermato dalla Corte dei Conti.
La dichiarazione di dissesto finanziario – ha spiegato il Sindaco - provocherebbe infatti gravi danni a chi presta l’opera per il Comune, motivo per cui dobbiamo fare in modo  che i pagamenti siano effettuati il prima possibile. Il Comune, ad oggi, è già in grado di poter pagare tutto il 2 trimestre del 2017 – ha continuato il Sindaco -  ma siamo in attesa di un’importante risposta da parte della Banca UniCredit per la prosecuzione, in regime di prorogatio, del servizio di Tesoreria Comunale, tenuto conto che lo stesso scadrà il prossimo 30 giugno.”.
Il Sindaco ha inoltre fatto presente che la possibilità di effettuare i pagamenti deve essere valutata in funzione della dichiarazione del probabile dissesto finanziario, che ingloberà tutta le gestione finanziaria degli anni passati, fino al 31 dicembre 2017 e che pertanto coinvolgerà anche il periodo che si intende pagare. Per tale motivo lo stesso ha prospettato l’idea che eventualmente si valuterà la possibilità di procedere al pagamento parziale di quanto maturato nel corso del 1 semestre del 2018. In ogni caso, ha assicurato che nei prossimi giorni, non appena si definirà la vicenda relativa alla proroga della tesoreria Comunale si provvederà al pagamento di somme.
“Non appena si definirà la proroga del servizio tesoreria – ha dichiarato il Sindaco D’Anna  saremo in grado di effettuare dei pagamenti in favore delle Cooperative Sociali che auspico possano essere utilizzati per corrispondere ai dipendenti parte degli emolumenti maturati"
Sono stati affrontate anche le problematiche relative al pagamento di quanto dovuto con i  sottoconti regionali, per il quale è già stata inviata la necessaria documentazione alla Regione e si è in attesa del relativo accredito e del pagamento delle somme di cui al progetto “Home Care”, il cui accredito è prossimo tenuto conto che il Comune di Giarre sta effettuando l’ultimo adempimento di regolarizzazione DURC  al fine di ottenere quanto spettante.
 
Schiarite anche per il settore rifiuti con i  i pagamenti,  in ritardo di una mensilità e mezza:  entro il prossimo 5 luglio sarà effettuato un ulteriore pagamento. La rassicurazione è arrivata dalla banca che, su richiesta del sindaco, ha comunicato di aver avviato l’iter per il pagamento del mandato e che la valuta porterà la data del 5 luglio.
Abbiamo sbloccato i pagamenti - precisa il Sindaco D’Anna - e ci appelliamo al senso di responsabilità della ditta che svolge il servizio nonché dei lavoratori affinché, date queste importanti novità, lo sciopero indetto per il prossimo lunedì 2 luglio possa essere revocato. Anche in questo caso, abbiamo avuto degli intoppi del servizio di Tesoreria - sottolinea il primo cittadino- ma stiamo lavorando intensamente affinché episodi come questo non si verifichino più. Sarebbe un ulteriore peccato uno stop nella raccolta rifiuti – conclude il Sindaco - dopo i passi avanti fatti a giungo, mese in cui abbiamo potuto conferire i rifiuti nelle varie piattaforme, compreso l’umido”.
 

 
_______________________________________________________
R. Gullotta (tessera n. 134035)
 Comune di Giarre ( L. 150/2000)


 

AzioneSiglato protocollo d'intesa PATTO PER LA SICUREZZA URBANA

Data 29/06/2018
Titolo Siglato protocollo d'intesa PATTO PER LA SICUREZZA URBANA
Testo PATTO PER L’ATTUAZIONE DELLA SICUREZZA URBANA
 
  FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA TRA
   COMUNE DI GIARRE E PREFETTURA DI CATANIA
  PER LA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA
 
 
Stamane il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna si è recato presso la  Prefettura di Catania, per siglare un  protocollo d’intesa relativo al patto per l’attuazione della sicurezza urbana previsto dal Decreto Legge n.  14 del 20/02/2017, convertito con la legge 48 del 18/04/2017.
Mediante la sottoscrizione del citato protocollo,  redatto nel quadro della collaborazione tra le forze di Polizia e la Polizia Locale, il Comune di Giarre potrà avere accesso alle specifiche risorse finanziarie  per la realizzazione  di sistemi di videosorveglianza in determinate aree della Città, finalizzate specificamente alle azioni di prevenzione e di contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria.
Le azioni previste riguardano la prevenzione e il  contrasto alle forme di illegalità presenti nel territorio di Giarre con particolare riferimento alla zona artigianale, al centro storico, ai vari plessi scolastici, alle aree periferiche degradate, ai palazzi Istituzionali 
In particolare,  le aree proposte da sottoporre a videosorveglianze  risultano essere la zona artigianale, il Centro Storico ed in particolare Piazza Duomo, Piazza Carmine, Piazza De Andrè; i principali plessi scolastici;  le aree degli insediamenti abitativi quartiere Jungo e quartiere Satellite; i palazzi sede di Istituzione Comunale (Via Callipoli, Piazza Macherione, Via P.ssa Jolanda); l’ex Tribunale di Giarre oggi sede del Giudice di Pace.
 
Lo stato di attuazione del presente patto è stato affidato ad una Cabina di regia  istituita presso la Prefettura di Catania e composta dai rappresentanti delle forze di Polizia e della Polizia Locale.
 

 
_______________________________________________________
R. Gullotta (tessera n. 134035)
 Comune di Giarre ( L. 150/2000

AzioneZona Artigianale di Giarre: Il Sindaco sollecita la programmazione di interventi.

Data 28/06/2018
Titolo Zona Artigianale di Giarre: Il Sindaco sollecita la programmazione di interventi.
Testo ZONA ARTIGIANALE DI GIARRE:
IL SINDACO SOLLECITA   LA PROGRAMMAZIONE DI INTERVENTI

   Bonifica discarica abusiva
   Regolamentazione apertura e chiusura cancelli di ingresso
    Videosorveglianza
     Affidamento a privati delle aree a verdi


SINDACO D’ANNA: “la riattivazione delle videosorveglianza e l’affidamento delle aree a  verde sono misure atte a contenere fenomeni di inciviltà. Concordare con i fruitori dell’area modalità di gestione che consentano di valorizzare ulteriormente l’area”.

Il sindaco di Giarre Angelo D’Anna, con PEC dello scorso Martedì 26 giugno 2018,  ha inviato  una nota alla Dirigente dell’Area Tecnica Giuseppa Rita Leonardi Leonardi, con la quale sono stati condivisi una serie di interventi per la risoluzione di varie problematiche e bisogni  emersi nella zona artigianale di Giarre.
In  particolare  è stato richiesto di sollecitare la ditta Dusty, gestore del servizio raccolta rifiuti,  ad effettuare un urgente intervento di bonifica della discarica abusiva formatasi nei giorni scorsi a seguito del conferimento indiscriminato di rifiuti vari  e la   riattivazione della videosorveglianza, per la quale è già in corso  un intervento  di manutenzione delle relative  telecamere. E’ stato altresì chiesto di  velocizzare l’iter per  l’adozione delle aree a verdi ubicate all’interno della zona artigianale, tenuto conto che è già stata presentata una richiesta da parte  di un’azienda  presente in loco e la verifica della funzionalità dei cancelli di ingresso ed uscita,  con previsioni dei costi per un’eventuale automazione degli stessi.
Il Commento del Sindaco Angelo D’Anna: “Con la  riattivazione delle videosorveglianza e l’affidamento delle aree a  verde riteniamo di potere  contenere fenomeni di inciviltà. Auspichiamo che,  oltre agli interventi richiesti,  si possa concordare con i fruitori dei capannoni e le associazione di categorie delle modalità che consentano di valorizzare sempre più l’area e trovare insieme delle soluzione per una gestione più  ordinata e armonica di un’area che ha una forte vocazione  e una grande potenzialità di espansione. Pertanto nelle prossime settimane prevediamo  un ulteriore incontro con gli Artigiani, successivo a quello già avuto ad inizio anno.
Giarre 28/06/2018
 
_______________________________________________________
R. Gullotta
 Comune di Giarre ( L. 150/2000)

 

AzioneAccordo di Collaborazione Comune di Giarre con Distaccamento Forestale

Data 28/06/2018
Titolo Accordo di Collaborazione Comune di Giarre con Distaccamento Forestale
Testo ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA COMUNE DI GIARRE E
   DISTACCAMENTO FORESTALE DI GIARRE PER
 LA GESTIONE CONGIUNTA DI COMPITI E ATTIVITA’ ISTITUZIONALI

      Utilizzazione a titolo gratuito capannone per parcheggio autobotte


Il Sindaco Angelo D’Anna: “La concessione del capannone per il parcheggio dell’automezzo consentirà un presidio più efficace ed eventuale immediato intervento antincendio soprattutto nella zona ad Ovest della Città”.



Il sindaco di Giarre Angelo D’Anna, con proprio  atto dello scorso 22 giugno, a seguito apposita richiesta del Comandante del Distaccamento Forestale di Giarre, ha autorizzato il citato Ente ad utilizzare  gratuitamente  un capannone di proprietà comunale ricadente nella zona artigianale, al fine di consentire il parcheggio di un’autobotte per il periodo estivo dal 26 giugno 2018 al 15 ottobre 2018.
Tale autorizzazione rientra nell’ambito di un più ampio accordo di collaborazione tra i due Enti, per consentire la gestione congiunta di compiti e attività istituzionali, al fine di sviluppare azioni e prestazioni mirate al raggiungimento di scambi di servizi per ottimizzare la collaborazione di interessi comuni.
Il Sindaco Angelo D’Anna ha così commentato: “Ben volentieri abbiamo concesso in uso un capannone al Distaccamento Forestale di Giarre per consentire il parcheggio di un’autobotte che si aggiunge agli altri mezzi parcheggiati nella loro sede di Corso Messina e che consentirà un presidio più efficace ed eventuale immediato intervento antincendio soprattutto nella zona ad Ovest della Città”.


_______________________________________________________
R. Gullotta
 Comune di Giarre ( L. 150/2000)
 

Azioneincarico fiduciario di Esperto del Sindaco in materia giuridico amministrativa

Data 20/06/2018
Titolo incarico fiduciario di Esperto del Sindaco in materia giuridico amministrativa
Testo CONFERIMENTO INCARICO DI ESPERTO DEL SINDACO
PER CONSULENZA  GIURIDICO AMMINISTRATIVA
 
 
Il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna, con propria determina n. 30 del 15 giugno 2018 in corso di pubblicazione all’albo pretorio, ha conferito un incarico di esperto ai sensi dell’art. 14 della L.R. 7/1992 all’Avv. Luca Ardizzone, iscritto all’Ordine degli Avvocati di Catania, al fine di avere un supporto di consulenza giuridico – amministrativa, estensibile anche agli altri Organi ed Uffici del Comune.
In particolare, il predetto professionista, mediante il proprio supporto, consentirà di “affrontare  meglio e poter risolvere le principali tematiche connesse alla gestione giuridica ed amministrativa dell’Ente, con particolare riguardo all’efficienza degli Uffici ed all’efficacia dei Servizi, nonché all’elaborazione e/o aggiornamento dei Regolamenti comunali di competenza del Sindaco e della Giunta ed all'individuazione di procedure standard di dimensionamento strategico delle risorse umane e finanziarie dell'Ente”.
            L’incarico avrà durata fino al 31 dicembre 2018, eventualmente prorogabile, per un compenso mensile lordo (inclusi IVA, CPA e ritenute d’acconto) di euro 2.200,00.
 
“Si è ritenuto avvalersi delle prestazioni fiduciarie dell’Avv. Luca Ardizzone, esperto in Enti Locali– ha commentato  il Sindaco Angelo D’Anna – per avere un valido ed autorevole supporto giuridico  amministrativo inerente le varie tematiche connesse alla gestione amministrativa del nostro Comune. IL conferimento di tale incarico  ha continuato il Sindaco – è consentito dalla Legge  Regionale 14 del 1992 e rientra nel badget consentito dalla specifica normativa nazionale, non avendo attivato altre procedure di incarico di esperto”
 

_______________________________________________________
R. Gullotta /Informazione e Comunicazione
 Comune di Giarre ( L. 150/2000)


 

AzioneServizio di Disinfezione, Disinfestazione e Derattizzazione

Data 18/06/2018
Titolo Servizio di Disinfezione, Disinfestazione e Derattizzazione
Testo

AzioneDichiarazione del Sindaco su piano di riequilibrio finanziario

Data 15/06/2018
Titolo Dichiarazione del Sindaco su piano di riequilibrio finanziario
Testo RICORSO DEL COMUNE DI GIARRE AVVERSO DELIBERAZIONE CORTE DEI CONTI SU RILIEVI PIANO DI RIEQUILIBRIO FINANZIARIO

LA NOTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE



            A seguito del dispositivo di Sentenza emesso dalla Sezione Riunita della Corte dei Conti all’udienza del 13 giugno 2018 sul ricorso presentato dal Comune di Giarre avverso la deliberazione della Sezione Regionale Sicilia della Corte dei Conti con la quale erano stati formulati rilievi sul piano di riequilibrio finanziario, il Sindaco Angelo D’Anna ha rilasciato  la seguente dichiarazione:

“ Le sezioni Riunite della Corte dei Conti all’esito dell’udienza del 13 giugno 2018, hanno dato lettura del dispositivo di rigetto del ricorso proposto dal Comune di Giarre. Devono attendersi le motivazioni poste dalla Corte dei Conti a sostegno di tale decisione, per poterne compiutamente capire le ragioni. Solo dopo quindi, potrà intendersi quale percorso dovrà intraprendere il Comune di Giarre e quali soluzioni adottare, anche su impulso della Prefettura,  oppure della Commissione di Stabilità per gli Enti Locali.
 Oggi il Comune di Giarre continua regolarmente a lavorare e programmare le proprie attività, accelerando anzi l’iter di adozione degli ultimi provvedimenti di gestione finanziaria.”.



 

AzioneSopralluogo nella frazione di San Giovanni Montebello

Data 07/06/2018
Titolo Sopralluogo nella frazione di San Giovanni Montebello
Testo SOPRALLUOGO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
  NELLA FRAZIONE DI SAN GIOVANNI MONTEBELLO

  Stamane il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna, unitamente all’Assessore ai LL.PP. Franco di Rao, al Dirigente Area Tecnica Giuseppa Rita Leonardi e al rappresentante Istituzionale della frazione consigliere comunale Antonella Santonoceto, ha effettuato un sopralluogo a San Giovanni Montebello  per verificare e programmare alcuni interventi manutentivi da porre in essere in varie strutture.
 In particolare, così come dichiarato dal Sindaco, è stato preso atto della necessità di effettuare, in brevissimo tempo, la manutenzione del verde all’interno della villa Comunale, così come la costruzione di un  muro di cinta prospiciente lo spazio ove è collocata la statua di San Pio da Pietralcina atteso che  la ringhiera in ferro è stata divelta ed in parte asportata per ben tre volte.

Il sopralluogo è proseguito nella piazzetta vicino la chiesa di San Giovanni Battista ove un tempo erano presenti dei bagni pubblici oggi abbandonati e non utilizzati ed  è stato  convenuto della necessità di redigere un progetto per recupero tale spazio e renderlo fruibili soprattutto per gli  anziani che giornalmente frequentano lo stesso.

Successivamente è stato visitato il cimitero della frazione ove è stato constatato l’ottimo stato  che rende decoroso tale luogo.  A tal proposito il Sindaco ha dichiarato che si sta valutando l’opportunità di un possibile ampliamento dello stesso.

Tale sopralluogo proseguirà nei prossimi giorni nella zona delle case popolari di via Etna ove sono state segnalate varie problematiche soprattutto riguardo  la pubblica fognatura.


_______________________________________________________
R. Gullotta
Informazione e Comunicazione
 Comune di Giarre ( L. 150/2000)



 

AzioneVisita nuovo Comandante Stazione Carabinieri di Giarre

Data 07/06/2018
Titolo Visita nuovo Comandante Stazione Carabinieri di Giarre
Testo VISITA DEL NUOVO COMANDANTE STAZIONE CARABINIERI DI GIARRE
  MARESCIALLO MAGGIORE ALESSANDRO CALABRETTA


  Il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna, nella giornata di Martedì 5 giugno ha ricevuto in  visita il  nuovo Comandante della Stazione Carabinieri di Giarre, Maresciallo Maggiore Alessandro Calabretta, da poco insediatosi nella carica. Ad accompagnarlo il Comandante della Compagnia Carabinieri di Giarre Capitano Luca Leccese. Presente anche il Comandante della Polizia Locale Maurizio Cannavò.

Il Sindaco ha dato il benvenuto ai rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e si è complimentato con il nuovo Comandante della locale stazione.

L’incontro  ha fornito l’occasione per un primo scambio reciproco di opinioni e informazioni, nell’auspicio di una  continua collaborazione tra le Istituzioni al servizio della Città.

_______________________________________________________
R. Gullotta
Informazione art. 9 L. 150/2000

Azionel'Amministrazione Comunale incontra le Associazioni Sportive

Data 06/06/2018
Titolo l'Amministrazione Comunale incontra le Associazioni Sportive
Testo Giovedì 7 giugno 2018 alle ore 20.00, presso il Parco Jungo, ​Il Sindaco Angelo D"Anna e l'Assessore allo Sport Patrizia Lionti  incontreranno le squadre, le società sportive e tutti gli atleti di Giarre per celebrare i successi e le attività di tutti coloro che nel nostro territorio ed anche a livello nazionale ed internazionale hanno dato lustro   alla Città di Giarre in nome dello Sport.

 

AzioneCerimonia di intitolazione al Gen. G. Fresta campo di Atletica ed Elisuperficie

Data 05/06/2018
Titolo Cerimonia di intitolazione al Gen. G. Fresta campo di Atletica ed Elisuperficie
Testo CERIMONIA INTITOLAZIONE CAMPO DI ATLETICA E ELISUPERFICIE
   AL GENERALE GIOVANNI FRESTA
   SABATO 9 GIUGNO 2018 ORE 09.30
 
     Sabato 9 giugno 2018, alle ore 09.30,  alla presenza di numerose autorità Civili, Militari e Religiose si svolgerà la cerimonia di intitolazione al Generale Giovanni Fresta, dello spazio pubblico utilizzato come campo di atletica nonché come piattaforma d’atterraggio per elisoccorso e superficie adibita a punto di raccolta di Protezione Civile.
La denominazione che tale spazio assumerà sarà la seguente: “campo Generale Giovanni Fresta”
Saranno presenti il Sindaco di Giarre Angelo D’Anna, il Comandante del 41° Stormo Aeroporto di Sigonella Col. Francesco Frare, il Direttore 2° Reparto Manutenzione Velivoli Aeroporto di Sigonella, Col. Paolo Rubino, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Giarre Cap. Luca Leccese, il Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Riposto Cap. Marco Burcheri, il Comandante  dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Riposto Ten. Di Vascello Maria Lucia Colì, il Presidente Associazione Arma Aeronautica di Catania Gen. Placido Casella, il Presidente Federazione Provinciale di Catania dell’Istituto del Nastro Azzurro Dr. Salvatore Bentivegna, il Parroco della Parrocchia Regina Pacis don Vittorio Sinopoli.
Il Generale Giovanni Fresta, cittadino giarrese nato il 06/12/1918 e deceduto il 05/09/2002, è stato un alto ufficiale dell’aereonautica, che per il suo valoroso comportamento durante le operazione militari della guerra 1940-45, quale Comandante di Reparti dell’Aviazione militare, fu decorato di due medaglie d’argento al V.M., di cui una “sul campo”. Anche nel dopoguerra onorò la sua divisa e il suo ruolo di alto ufficiale dell’Aeronautica militare,  con alti incarichi di responsabilità nella base Nato di Napoli, organizzò i Servizi aerei della Polizia di Stato e in Sicilia ha comandato  il servizio di Soccorso Aereo ad Augusta e a Roma Ciampino. Legatissimo alla sua Giarre, contribuì a organizzare le commemorazioni militari e i ricordi dei Caduti come autorevole alto dirigente del Nastro Azzurro.
Il Sindaco ha così commentato: “abbiamo voluto ricordare un nostro illustro concittadino che si è distinto sia come militare che successivamente nell’impegno civile,  dedicandogli un area che andrà  completata ma che è già luogo di aggregazione  per tanti cittadini ed è  utilizzata come elisoccorso al servizio della cittadinanza dell’intero hinterland,  impegno che il Gen. Fresta ha saputo mantenere nel corso della sua vita nel rispetto degli altri”.
 
 
 
_______________________________________________________
R. Gullotta (tessera n. 134035)
Informazione art. 9 L. 150/2000
 

AzioneConsegna riconoscimento alla società Amici del Volley Giarre per promozione in serie "B"

Data 05/06/2018
Titolo Consegna riconoscimento alla società Amici del Volley Giarre per promozione in serie "B"
Testo  
CONSEGNA RICONOSCIMENTO ALLA SOCIETA’  AMICI DEL VOLLEY GIARRE  PER PROMOZIONE IN SERIE “B”
  
  MARTEDÌ 05 GIUGNO 2018 ALLE ORE 18.30
  PRESSO PALAZZO DELLE CULTURE SALA ROMEO
 
 
 
            Martedì 5 giugno 2018 alle ore 18.30, presso la “Sala Romeo” del Palazzo delle Culture, Il Sindaco di Giarre, Angelo D'Anna e  l'Assessore allo Sport, Turismo e Cultura  Patrizia Lionti riceveranno gli atleti e la dirigenza della società sportiva Amici del Volley Giarre, neo promossa in serie “B” 
 

 
_______________________________________________________
R. Gullotta
Informazione e Comunicazione


 

AzioneNota Stampa dell'Assessorato allo Sport e Turismo su esito manifestazione “Tutto nelle notti giarresi”

Data 04/06/2018
Titolo Nota Stampa dell'Assessorato allo Sport e Turismo su esito manifestazione “Tutto nelle notti giarresi”
Testo Si riporta la nota stampa a firma dell'Assessore allo Sport, Turismo, Spettacolo e Cultura del Comune di Giarre Patrizia Lionti in merito alla manifestazione "tutto nelle notti giarresi" tenutasi a Giarre il 1, 2 e 3 giugno 2018


      Con la presente, l’Assessorato allo Sport, Turismo, Spettacolo e Cultura intende rappresentare alla cittadinanza dei doverosi chiarimenti in ordine all’evento “Tutto nelle notti giarresi” appena concluso, organizzato a Giarre dal Sig. Salvo Zappalà nei giorni 1,2,3 giugno 2018.

Duole doversi riscontrare il venir meno degli accordi assunti con questo Assessorato relativamente all’utilizzo che si sarebbe fatto delle strade e piazze giarresi concesse offrendo la gratuità del suolo pubblico.
Ed, invero, specificamente con riferimento alla Via Garibaldi, era stato concordato il posizionamento di piccoli stand di colore bianco che occupassero solo un lato della via ove si sarebbe concentrata tutta la zona dedicata alla somministrazione del cosiddetto “street food”. Trovare, invece, camion, tendoni, tavoli e sedie ad occupare tutta la strada senza alcuna cura del decoro estetico dei luoghi, nonché riscontrare la presenza di postazioni con griglie e friggitrici su Piazza Duomo, lungo il Corso Italia ed in Piazza Carmine, ha lasciato basiti.
Nessuna menzione era stata, inoltre, fatta, al momento dell’autorizzazione rivolta a questo Assessorato, circa la richiesta di usufruire della Piazza Immacolata ove sono state allocate delle giostre così come nei pressi della Scalinata dei Bersaglieri d’Italia ed in Piazza Carmine. Avuto particolare riguardo alle giostre allocate in Piazza Immacolata, il posizionamento delle stesse durante le ore del mattino di giorno 1 giugno, con l’attività scolastica in corso nell’adiacente plesso Verga ha destato, tra l’altro, la legittima preoccupazione degli insegnanti che hanno riscontrato l’interdizione di una parte considerevole dell’area antistante la suddetta piazza, con forte riduzione della zona di raccolta in caso di evacuazione.
Era, poi, stata concordata la dislocazione di due file di stand su Piazza Duomo e di postazioni lungo il Corso Italia che esponessero creazioni artigianali. Purtroppo, eccezion fatta per rari casi, anche in tal senso quanto pattuito è stato arbitrariamente sostituito con la presenza di postazioni adibite alla vendita di alimenti, postazioni gioco, esposizione di articoli e prodotti senza il rispetto di alcuna omogeneità o filo conduttore che potesse caratterizzare l’evento in maniera ordinata e pertinente ai contenuti concordati con lo scrivente Assessorato.
Infine, per la giornata del 3 giugno non erano state accordate le medesime richieste accolte per i precedenti primi due giorni, per via della concomitanza della celebrazione del Corpus Domini, ma purtroppo l’originario percorso è stato modificato per l’impossibilità di attraversare Piazza Carmine sede di eventi fino ad ieri sera.
Rammarica profondamente aver assistito a tutto quanto ivi brevemente esposto che ha nociuto al decoro cittadino oltre ad aver irrimediabilmente compromesso il giudizio positivo dell’evento che, quanto ai momenti di vero e proprio spettacolo, aveva ricevuto il plauso dell’Assessorato.
Proprio per profondo senso di rispetto nei confronti degli artisti e di tutte le figure e professionalità che con talento e competenza hanno partecipato si è ritenuto di attendere la conclusione della manifestazione per rappresentare le gravissime criticità riscontrate che, a latere, si aggiunge abbiano fatto venir meno il rapporto fiduciario tra l’Assessorato ed il Sig. Salvo Zappalà.
Allo stesso si era riconosciuta l’indiscussa capacità di vivacizzare la Città come testimonia la presenza di tanti cittadini durante l’evento e si era, in virtù di ciò, accordata una stretta collaborazione, offrendo l’occupazione del suolo pubblico a titolo gratuito, il palco modulare e 400 sedie di proprietà dell’Ente, l’allaccio alla rete elettrica, nonché le prestazioni necessarie attivate dal Comando di Polizia Locale.
L’Assessorato, riattivatosi da poco più di un mese, si è già reso operativo per imbastire ed offrire alla Città un calendario di eventi estivi che, purtroppo, deve fare i conti anche con le esigue risorse economiche dell’Ente.
In tale contesto, manifestazioni come quella appena conclusasi, rappresentano l’occasione per fare rete con le realtà che operano nel settore sul nostro territorio ed, in sinergia, amplificare l’offerta rivolta ai cittadini. Ma, in questo caso, a che prezzo?
Non è questa la Giarre che questa Amministrazione intende promuovere per rinvigorire il senso di appartenenza dei propri cittadini e per attrarre presenze dall’esterno. La logica del “purchè si faccia qualcosa” non ci appartiene e non vale il prezzo di assistere ad un centro storico ostaggio di graticole, bancarelle e giostre.
 
                                                                                                          L’ASSESSORE
                                                                                                       Avv. Patrizia Lionti


 

AzioneAvvio stagione "caffè concerto"

Data 01/06/2018
Titolo Avvio stagione "caffè concerto"
Testo AVVIO STAGIONE CAFFE’ CONCERTO:

  ORDINANZE CHIUSURA STRADE DAL 01/06/2018 AL 30/09/2018



Stamane il Sindaco Angelo D’Anna ha firmato le Ordinanze, già pubblicate all’Albo Pretorio online del Comune, di chiusura di alcune strade del centro storico, per consentire agli operatori della ristorazione, snack bar, paninoteche e pizzerie, di allestire le infrastrutture esterne, sistemare tavoli e sedie per avviare la stagione dei   “caffè concerto”
.
Sono state autorizzate 4 richieste  di locali  che ricadono nel centro storico .

In particolare le autorizzazioni di occupazione suolo pubblico, che  coprono il periodo dal 1 giugno al 30 settembre 2018dalle ore 21.00 alle ore 24.30 riguardano la chiusura al transito veicolare delle seguenti strade:
 
  • via Cavour nel tratto compreso tra via Musumeci e Corso Italia;
  • Corso Messina nel tratto compreso tra via Alfieri e via Mercurio
  • Via Quattrocchi, nel tratto compreso tra via Don T. Leonardi e via  N.  Tommaseo
  • Piazza Duomo nel tratto compreso tra via Barbagallo e via Sipioni

Come indicato nelle citate ordinanze, anche per questa nuova stagione di “caffè concerto” valgono alcune importanti regole: il titolare dovrà curare il decoro urbano che intende occupare; eventuali iniziative di carattere musicale e/o artistico dovranno rispettare le normative vigenti in materia e comunque dovranno essere preventivamente comunicate alle autorità competenti e concludersi entro e non oltre le ore 24.00; garantire l’accesso pedonale e veicolare ai residenti durante la chiusura al transito.

“Anche quest’anno– ha dichiarato  il Sindaco – abbiamo dato seguito alle richieste dei gestori dei pub per  disciplinare, in attesa del regolamento comunale, le  iniziative esterne e dare loro il maggior  supporto possibile in vista dell’inizio della  stagione estiva e relativi caffè concerto.   Auspichiamo  - ha concluso il Sindaco – che i vari spettacoli musicali che saranno organizzati, nel rispetto delle normative vigenti, possano dare un nuovo impulso per  far rifiorire il nostro Centro Storico e garantire opportunità ai nostri giovani musicisti”



_______________________________________________________
R. Gullotta
Informazione e Comunicazione
 Comune di Giarre ( L. 150/2000)
 

AzioneLe date del servizio Scout Speed nel mese di Giugno 2018 e risultanze del servizio aprile 2018

Data 01/06/2018
Titolo Le date del servizio Scout Speed nel mese di Giugno 2018 e risultanze del servizio aprile 2018
Testo RILEVAMENTO AUTOMATICO DELLE INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA (SCOUT SPEED e TARGE ID) MESE DI GIUGNO 2018
   RISULTANZE ATTIVITA’ MESE DI APRILE 2018
 
 
 
            Il Comando di Polizia Locale, con nota odierna, ha comunicato che per il mese di Giugno 2018 il servizio di rilevamento automatico delle infrazioni al CdS sarà effettuato nei seguenti giorni   Lunedì 04, Venerdì 08, Martedì 12, Mercoledì 13, Giovedì 14, Lunedì 18, Giovedì 21, Martedì 26 e Venerdì 29 Giugno 2018  e nelle seguenti vie: V.le Don L. Sturzo, Via Ruggero I, Strada Provinciale 117 (Altarello – Carrubba), Via San Martino (Carrubba – San Leonardello), Via Federico II di Svevia, Via Pio XII, C.so Messina, Via Trieste, Via Madonna della Libertà (Strada Statale 114), Via A. Moro, Via Borsi, S.S. 114.
 
            Inoltre sono stati forniti le risultanze relative al controllo nel mese di Aprile 2018.
 
            In tale periodo sono state rilevate n. 104 infrazioni per eccesso di  velocità e n. 967 autoveicoli privi di assicurazione e revisione.
 
            Per quanto riguarda tale ultimo dato, il Comandante della Polizia Locale Maurizio Cannavò ha messo in rilevo l’utilità fornita dal servizio in quanto è “servito a mettere in sicurezza le nostre strade e la circolazione stradale, soprattutto per quanto riguarda le assicurazioni automobilistiche e la regolarità delle autovetture”.
           
 
_______________________________________________________
R. Gullotta
Informazione art. 9 L. 150/2000